Regione Sicilia

Museo/Monumento

Santuario Maria Santissima della Catena

Descrizione
Il Santuario di Scillato è la chiesa principale del paese e la sua realizzazione risale al XVI secolo. Al suo interno si venera un simulacro della Madonna della Catena di scuola gaginiana. Il culto della Madonna della Catena e la festa patronale di Scillato del 20 agosto. La chiesa di Scillato si eleva su una scalinata di cinque gradini sulla piccola Piazza Papa Giovanni XXIII che le fa da sagrato, La costruzione si sviluppa su un'unica navata centrale con il classico tetto è a capanna ed è affiancata da una torre campanaria che termina con una piccola cupola. Su entrambi i lati del prospetto principale sono presenti due contrafforti a sezione quadrangolare. L'interno presenta la pavimentazione in marmi policromi e la copertura con una volta a botte che scarica il peso sui due muri perimetrali. Sia la navata che il presbiterio hanno le pareti e il soffitto adorni con stucchi, decorazioni ed affreschi con immagini di santi. La navata si si presenta come un ambiente unico intervallato da archi a tutto sesto e paraste in marmo, La chiesa è abbellita da tele e statue. Sull'altare maggiore, tra quattro colonne di marmo, spicca una bella statua della Madonna che viene venerata con grande devozione. Si tratta di un pregevole simulacro in marmo bianco raffigurante la Madonna della Catena, la cui realizzazione risale al 1570 ed è stata attribuita alla scuola dei Gagini. La Vergine è raffigurata con nel polso destro una catena, mentre porge con la stessa mano al Bambin Gesù, che si trova seduto sul suo braccio sinistro, una melagrana aperta, simbolo di fecondità e prosperità. Il Bambino Gesù poggia la mano destra sulla melagrana e con la mano sinistra regge un libro. La chiesa parrocchiale di Scillato fu elevata a santuario nel 2000 con il titolo di Maria SS della Catena. La festa della Madonna della Catena a Scillato è la festa principale e si celebra il 20 agosto, giorno in cui per le vie del piccolo centro si snoda una suggestiva processione con il simulacro della Patrona che, posto sopra un fercolo abbellito con decorazioni floreali, viene portato a spalla dai devoti.

torna all'inizio del contenuto